film izle

Messaggio rapido

Tua mail:
Oggetto:
Testo
Controllo antispam - Quante dita ha una mano? - (in cifre)
PDF Stampa E-mail

RIFIUTI S.P.A. FRA ECOMAFIA E MAFIA DELLE AUTORIZZAZIONI

Nicola G. GRILLO

Rifiuti S.p.A. fra ecomafia e mafia delle autorizzazioni Rifiuti e smaltimento illecito; spesso si tende a liquidare il problema con una sola parola: ecomafia.

Perché non parlare anche di “mafia delle autorizzazioni”? Chi inquina di più, gli ecomafiosi o coloro che gestiscono il rilascio delle autorizzazioni in maniera arbitraria, quando non addirittura mafiosa? Chi, nella filiera della gestione dei rifiuti, svolge un ruolo predominante?
La “mafia tradizionale” è sì pericolosa, perché inquina l’Ambiente e perché, per difendere i propri interessi economici, arriva anche all’annientamento fisico dell’avversario, ma la “mafia delle autorizzazioni” lo è ancora di più, perché più tracotante, più perfida, più subdola, più infida. Questa, infatti, oltre che l’Ambiente, inquina la società, compromette il nostro futuro, frustra le nostre speranze, annienta il nostro vivere civile.

Nel testo vengono evidenziati gli effetti di malefatte, piccole o grandi che siano, derivanti dalla cattiva gestione pubblica dei rifiuti; con lo scopo di stimolare a guardare oltre, secondo una ulteriore chiave di lettura. Un’analisi con la quale l’autore, forte della sua ventennale esperienza professionale nel settore, intende denunciare il ruolo nefasto della parte corrotta della pubblica amministrazione; questa è infatti più pericolosa della “mafia tradizionale” e, sembrerebbe, “inarrestabile”: con i suoi atti legittima ciò che legittimo non è.


Leggi l'indiceSfoglia qualche paginaScarica la schedaAcquista il libro dal nostro sito

 

Carrello

Il carrello è vuoto.

Cerca per parola chiave

Geva Edizioni - Novità

Acquista online

Copyright © 2017 adminir. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra Privacy Policy.